E dopo le coppe europee, torna quello che veramente ci interessa: la Lega sfigata. Oggi vi parlerò della sfida tra Verona e Sassuolo.

La situazione del Verona

La squadra di mister Juric sta esprimendo un ottimo calcio, soprattutto in fase difensiva. Ha mostrato ancora una volta le proprie qualità nella trasferta del San Paolo, dove, nonostante la sconfitta per 2-0, ha tenuto testa al Napoli per tutti i novanta minuti. I nove punti in classifica in otto partite sono un ottimo bottino per una neopromossa, considerando anche il calendario complicato che i gialloblù hanno affrontato fino ad ora.

Qui Sassuolo

I neroverdi vengono da 3 sconfitte di fila. L’ultima vittoria risale al 22 settembre con il convincente 3-0 casalingo alla Spal, ma ora la classifica inizia a farsi complicata (anche se il Sassuolo ha una partita in meno). C’è da dire, però, che le ultime due squadre affrontate sono Atalanta ed Inter, rispettivamente terza e seconda in classifica. Inoltre, l’ottimo secondo tempo contro la squadra di Conte lascia ben sperare mister De Zerbi, che ha potuto ritrovare anche due fondamentali risorse per la squadra come Boga e Djuricic, che si sono sbloccati con due splendidi goal.

Cosa succede nella Lega sfigata

Ma, in fondo, ciò che ci interessa e vi interessa è quello che può accadere nel campionato più sentito d’Italia: la Lega sfigata.

Hellas Verona: l’obiettivo è migliorare

Il Verona ha perso il terzo posto in classifica a discapito del Parma che, dopo il 5-1 inflitto al povero Genoa, l’ha scavalcato in classifica. I gialloblù devono vincere per mantenere il passo del terzetto in cima alla classifica composto da Cagliari, Parma e Bologna e riconquistare il terzo posto. Inoltre, vincere vorrebbe dire creare un distacco considerevole dalle inseguitrici e dallo stesso Sassuolo che, da campione in carica, è sempre una grande minaccia. Capitan Veloso sta letteralmente trascinando in suoi dall’inizio di questo campionato e la sua assenza per infortunio si farà sentire. Ai nostri microfoni ha fatto dichiarazioni da vero leader: “In questo inizio di campionato abbiamo fatto bene, ma dobbiamo continuare così e alzare ancora di più l’asticella. La lega sfigata è una competizione difficile, ci sono molte squadre forti e basta davvero poco per rovinare quello che abbiamo fatto fin ora, perché ogni partita è uno scontro diretto. Dispiace non essere disponibile per una partita così importante, ma so che i ragazzi sono pronti a disputare un grande match”

Miguel Veloso

Sassuolo: vincere per tornare in corsa per il titolo

Il Sassuolo ha giocato solo due partite in questa competizione ed ha collezionato 3 punti. Troppo poco per i campioni in carica della Lega sfigata. Vincere con il Verona significa accorciare la classifica e tornare in corsa per il titolo, in attesa anche di recuperare la partita con il Brescia, rinviata per la scomparsa del presidente Squinzi. Ed è proprio per lui che i neroverdi vogliono vincere e confermarsi campioni della Lega sfigata, come dichiarato dal mister in conferenza stampa. “Il presidente ci teneva moltissimo a questo campionato – afferma l’allenatore del Sassuolo – e noi vogliamo vincere per non deluderlo. Lo facciamo per lui ma anche per noi che dobbiamo migliorare e alzare il nostro livello ogni anno. Non possiamo permetterci di sbagliare ancora“.

Mister De Zerbi in conferenza stampa

Su chi puntare al fantacalcio?

Come detto prima, in casa Verona quella di Miguel Veloso è un’assenza pesante e lo è anche per noi fantallenatori. Chi schierare allora dell’Hellas? Il mio consiglio è di puntare sulla voglia di riscatto di Mariusz Stepinski. L’attaccante polacco non ha certamente iniziato bene questo campionato: in 5 partite nessun goal e un’espulsione. Ma in casa e contro un avversario che non fa della fase difensiva la sua arma migliore, può fare bene. Le qualità dell’attaccante ex Chievo le abbiamo viste tutti, ora sta a lui tornare quello di un tempo. Possibilmente evitando di attentare alla vita dei difensori avversari, come fece con Musacchio.

Il colpo di kung-fu di Stepinski su Musacchio.

Nel Sassuolo l’uomo del momento è sicuramente Domenico Berardi. L’attaccante neroverde sta facendo gol a ripetizione e di elevatissima fattura. È il capocannoniere della squadra ma, soprattutto, della serie A e non schierarlo al momento sarebbe peggio di dire a vostra nonna di non avere fame.

Domenico Berardi

Appuntamento dunque a stasera alle 20:45, stadio Marcantonio Bentegodi di Verona.

Buona partita sfigata a tutti e che vinca il migliore!

 

Mariano Vitale