Il 2 settembre si è concluso il calciomercato con alcuni botti davvero speciali per le nostre squadre sfigate. In questo articolo, in base alla nostra grandissima esperienza di calciomercato (che in realtà non abbiamo), vogliamo divertirci a fare le pagelle del calciomercato delle squadre protagoniste del nostro blog, che, forse come non mai, hanno investito davvero molto.

Bologna: 7

La presenza di Walter Sabatini in dirigenza si è fatta notare subito. Sono arrivati quattro talenti poco conosciuti, ma dalle belle speranze. E nelle prime giornate l’hanno dimostrato. Stiamo parlando di Tomiyasu, Denswil, Schouten e Skov Olsen. I primi due, ma soprattutto il primo, sono già titolari ed hanno fornito prestazioni di alto livello. Inoltre c’è stato il riscatto di Orsolini, non un’operazione da poco. A loro è stato aggiunto l’acquisto di una garanzia come Gary Medel che sostituirà a centrocampo Pulgar, l’unico rimpianto di questo calciomercato rossoblù. Infatti, il cileno ha preferito la Fiorentina e la squadra di mister Mihajlovic dovrà fare a meno di uno degli artefici della cavalcata trionfale della seconda metà della scorsa stagione.

Brescia: 7,5

Il fatto di aver confermato tutti i giocatori molto promettenti, artefici della promozione in Serie A, soprattutto Sandro Tonali, merita una menzione speciale. Inoltre, sono stati aggiunti acquisti di esperienza e qualità, insieme a delle giovani scommesse. La ciliegina sulla torta è, ovviamente, Mario Balotelli, che avrà il compito non semplice di trascinare la squadra alla salvezza. Matri e Romulo sono acquisti di esperienza che, però, possono ancora dire la loro alla grande. Joronen, Chancellor e Magnani puntellano la difesa, che era forse il punto debole della squadra. Infatti, in due trasferte difficili come Cagliari e Milan, la squadra di mister Corini ha subito un solo gol. Ayè e Zmrhal sono le giovani scommesse che col passare del tempo potrebbero anche esplodere.

Mario Balotelli

Cagliari: 9

La cessione, ormai inevitabile, di Barella, è stata monetizzata e sfruttata alla grande. Gli arrivi di Nainggolan (gratuitamente), Rog e Nandez, rendono il centrocampo rossoblù uno dei più forti del campionato, considerando anche i giocatori già presenti in rosa. Luca Pellegrini potrebbe esplodere in questa stagione e garantire al Cagliari un terzino mancino di assoluta qualità, merce veramente rara nel calcio moderno. Gli acquisti di Olsen e Simeone, invece, denotano la prontezza e la voglia di non indebolire in nessun modo la rosa dopo gli infortuni gravi di Pavoletti e Cragno. Uniche pecche, senza le quali il calciomercato del Casteddu sarebbe stato da 10, sono il mancato arrivo di un difensore di spessore e di un’alternativa offensiva, visto che il reparto attaccanti risulta un po’ scarno.

Nahitan Nandez

Genoa: 8,5

Il colpaccio è sicuramente Schone, faro del centrocampo dell’Ajax nella scorsa stagione, ora prenderà in mano quello rossoblù. Zapata, Barreca, Pajac, Ankersen, Agudelo, Saponara e Pinamonti sono i protagonisti dell’ennesima rivoluzione di mercato del Genoa, che, però, stavolta sembra aver trovato la quadra, soprattutto grazie all’altro acquisto, ovvero il nuovo mister Andreazzoli. Zapata è un acquisto di spessore in difesa. Pajac e Barreca lotteranno per un posto a sinistra, ma chiunque giocherà garantirà ottime prestazioni. Ankersen e Agudelo sono le scommesse. Pinamonti è il golden boy, acquistato dall’Inter per 17 milioni, che formerà una coppia giovane, ma potenzialmente devastante, con Kouame. Di Saponara conosciamo tutti le qualità, speriamo possa farle vedere in campo e non sempre in infermeria. Forse, la pecca del calciomercato rossoblù è proprio questa: manca una valida alternativa per Saponara nel ruolo di trequartista, fondamentale per il gioco di Andreazzoli.

Hellas Verona: 5,5

La volontà di creare una rosa degna della massima serie, la società dell’Hellas Verona, l’ha dimostrata. Sono arrivati tanti nuovi acquisti, ma ci sono molte incognite. Veloso e Bocchetti sono due giocatori dal passato glorioso, ma possono ancora fare la differenza? Molti sconosciuti come Tupta, Rramhani e Amrabat saranno pronti per la Serie A? Tutino e Salcedo pronti al salto di categoria? Interessanti invece gli acquisti di Pessina, Verre e Lazovic che possono dire la loro. Lo squillo finale arrivato con l’acquisto di Stepinski, regala a Juric quella punta centrale da doppia cifra, di cui la squadra aveva un assoluto bisogno, e un mezzo voto in più in pagella all’Hellas.

Lecce: 6,5

Fare calciomercato per una neopromossa è sempre complicato. La strategia del presidente Sticchi Damiani e dei suoi collaboratori, però, è stata chiara fin dal principio. Acquistare giocatori di proprietà e non eccedere nei prestiti, nel tentativo di provare a coltivare un progetto di lungo termine, partito ormai dai tempi della Lega Pro. Sono arrivati, infatti, a titolo definitivo Vera Ramirez, Benzar, Rispoli, Shakhov, Farias, Rossettini e Imbula. In molti alla prima esperienza in A oppure con la voglia di rilanciarsi dopo annate complicate. Come quelle che hanno passato Lapadula e Babacar, gli acquisti di copertina della sessione di calciomercato giallorossa. Soprattutto l’acquisto del senegalese al fotofinish, ha fatto meritare al calciomercato del Lecce una sufficienza piena.

Parma: 7

Davvero interessanti gli acquisti di Karamoh, Pezzella, Kulusevski ed Hernani. Ragazzi giovani con grandi qualità e con voglia chi di farsi notare e chi di rilanciarsi. Gli acquisti di Laurini, Cornelius e Brugman colmano alcune lacune della rosa, mentre i riscatti di Sepe, Grassi e, soprattutto, Inglese sono investimenti importanti che denotano la serietà del progetto che la società crociata sta portando avanti ormai da molti anni. Società che non si è fatta mancare il botto di fine calciomercato, ovvero l’acquisto di Mattia Darmian, giocatore dalla grande esperienza internazionale.

Mattia Darmian

Sassuolo: 7,5

Cessioni importanti in casa Sassuolo: Sensi, Demiral e Lirola sono i tre gioiellini che il presidente Squinzi, a malincuore, ha dovuto lasciar partire. Le cessioni di Matri e Babacar sono, invece, delle grandi operazioni del ds Carnevali, il quale ha alleggerito il monte ingaggi e la rosa di due giocatori ormai fuori dal progetto. Ma, la società li ha tutti degnamente sostituiti con un mix di giocatori di esperienza e gioventù. Alla prima categoria appartengono Obiang, Caputo, Defrel e Chiriches. Giocatori di livello molto alto. I giovani di belle speranze sono, invece, Traorè, Toljan e Muldur. Il primo è un predestinato, gli altri due avranno il compito non semplice di sostituire Lirola. Gli arrivi dell’ultimo giorno di mercato di Romagna e Kyriakopoulos servono, invece, per coprire le falle lasciate dall’infortunio di Rogerio e dalla partenza di Goldaniga e Magnani. Tanta roba per De Zerbi!

Spal: 5

Lazzari, Bonifazi e l’infortunio di Fares sono delle grandi falle che, almeno sulla carta, non sono state colmate degnamente. Sala, D’alessandro e Reca sono gli esterni arrivati quest’estate. I primi due dovranno sostituire Lazzari e difficilmente potranno rendere come il nuovo giocatore della Lazio, che è stato un vero e proprio trascinatore a Ferrara in questi anni. Reca è un oggetto misterioso, infatti Fares, per ora, è stato sostituito con Igor, che è un difensore centrale adattato sulla fascia. Tomovic e Moncini sono acquisti che servono solo ad allargare la rosa, più che a migliorarla. Di buono ci sono gli acquisti di Berisha e Di Francesco, che in queste prime due giornate hanno mostrato ottime cose e, soprattutto, la conferma di Petagna in attacco.

Udinese: 4,5

L’Udinese è sicuramente la squadra della Lega sfigata che ha fatto il mercato peggiore. È da molti anni che, ormai, arrivano solo giocatori semi-sconosciuti e vecchie fiamme che non migliorano mai a sufficienza la rosa. Infatti, ogni anno la classifica è meno incoraggiante. Becao è un difensore discreto, che ha puntellato il reparto. Oltre a lui sono arrivati due svincolati dal fallito Palermo, Jajalo e Nestorovski, e due scommesse come Sema e Walace. L’unico sussulto è arrivato sul gong del calciomercato ed è il ritorno di fiamma di Okaka. Unico merito della società friulana è stato quello di trattenere De Paul, il fuoriclasse della squadra. Tudor sarà contentissimo di averlo ancora in squadra, ma siamo sicuri che il giocatore ne sarà altrettanto felice?

 

Anche tu puoi acquistare questi campioni nel nostro fantacalcio La Partita Sfigata. Il primo fantacalcio con solo calciatori di queste squadre. Mettiti alla prova e scopri nuovi talenti. Cliccando qui trovi tutte le informazioni necessarie per iscriverti.

 

Mariano Vitale