Ciao a tutti amici di La Partita sfigata! Continua la nostra rubrica dedicata al calciomercato. Oggi vi presentiamo un nuovo acquisto che sarà uno dei protagonisti della nostra Lega sfigata nella prossima stagione.

Habemus Nandez! Dopo una trattativa lunghissima e molto complessa, El leon è finalmente un nuovo giocatore del Cagliari. Il 9 agosto la società rossoblù ha ufficializzato il suo acquisto con un video dal forte impatto emotivo. Una clip che racconta del grande legame instaurato negli anni tra il Cagliari e l’Uruguay. Ma chi è il nuovo guerriero del Casteddu?

 

Chi è Nandez?

Nahitan Nández  nasce il 28 dicembre 1995 a Punta del Este e cresce nelle giovanili dell’Atletico Fernandino e dell’ Ituzaingó. Il Peñarol nel 2013 lo acquista e lo rende una colonna delle giovanili. Esordisce, poi, nel 2013/14 nella Primera Division uruguagia, diventando titolare fisso con l’arrivo in panchina dell’ex Juventus Paolo Montero. A 21 anni, dopo esserlo stato con la nazionale U20, diventa il più giovane capitano della storia del Peñarol. Nel 2017 lo acquista il Boca Juniors, dopo 87 partite, 8 reti e soprattutto due campionati uruguagi vinti con la maglia degli aurinegros. Nandez non impiega molto ad entrare nel cuore dei tifosi xeneizes, che gli hanno riservato un saluto speciale dopo la sua ultima partita alla Bombonera. Un predestinato, che fa della garra charrùa il suo marchio di fabbrica. Marchio che appartiene a tutto l’Uruguay, che Nandez rappresenta stabilmente dal 2017 come titolare inamovibile per il maestro Tabarez.

Caratteristiche tecniche

Nandez inizia la sua carriera come difensore, poiché è molto grintoso ma poco dotato tecnicamente. All’Ituzaingó viene poi spostato a centrocampo e da quel momento inizia la sua ascesa verso il calcio che conta. El leon parte come trequartista classico, ma le sue caratteristiche lo portano ad arretrare il suo raggio d’azione. Infatti, è da centrocampista centrale che garantisce il rendimento migliore, ma può benissimo svolgere il ruolo di esterno destro nel 4-4-2, come ha dimostrato soprattutto in nazionale. Come si può intuire, il punto di forza di Nandez è la duttilità, alla quale abbina ottime qualità tecniche e tantissima garra, forse troppa. Infatti, tra Peñarol e Boca Juniors ha collezionato 41 ammonizioni e 3 cartellini rossi in 142 partite. Nandez non è certamente un bomber, infatti sono solo 14 i gol in carriera, ma da interno di centrocampo può fare la differenza in entrambe le fasi di gioco.

Nahitan Nandez è l’acquisto più costoso della storia del Cagliari, ben 18 milioni di euro sono stati investiti per lui. Insieme agli altri nuovi arrivati Rog e Nainggolan, potrebbe comporre un terzetto di centrocampo di altissima qualità. Un bel problema per mister Maran, che dovrà pensare a come farli convivere. Ma si sa, per un allenatore è sempre meglio avere dei problemi così, piuttosto che non averne!

 

Mariano Vitale