Ciao a tutti amici di La Partita sfigata! Continua la nostra rubrica dedicata al calciomercato. Oggi vi presentiamo un nuovo acquisto, molto probabilmente uno dei protagonisti della nostra Lega sfigata nella prossima stagione.

Venerdì scorso, presso il centro tecnico Niccolò Galli di Casteldebole, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del nuovo acquisto del Bologna, Jerdy Schouten. Ma chi è il nuovo baby talento che la società felsinea è riuscita ad acquistare vincendo la concorrenza di Napoli, Ajax e Real Madrid? Proviamo a conoscerlo meglio.

Chi è Jerdy Schouten?

Classe 1997, il giovane calciatore olandese è cresciuto nel settore giovanile dell’ADO Den Haag dove esordisce giocando un paio di scampoli di partita nell’Eredivisie 2016/17. La stagione successiva si trasferisce al Telstar, società di Eerste Divisie, e gioca una stagione di alto livello collezionando 37 presenze e realizzando 4 gol. L’Excelsior si accorge del suo talento e riporta Jerdy in Eredivisie dove gioca una stagione da titolarissimo, diventando il perno del centrocampo a soli 22 anni. Ora, per lui, inizia una nuova avventura a Bologna che per assicurarselo ha sborsato 3 milioni di euro all’Excelsior.

Schouten è un classico regista di centrocampo e, per ruolo e caratteristiche, in patria è paragonato al nuovo astro nascente del calcio olandese appena acquistato dal Barcellona, Frenkie De Jong. Però, Piet Buter, il talent scout che lo scoprì e lo portò al Telstar, in un’intervista afferma che questo paragone non è tanto azzeccato poiché, anche se abile tecnicamente come il centrocampista ex Ajax, Jerdy è più potente fisicamente ma meno rapido e agile. E, sempre secondo Buter, è proprio la rapidità l’aspetto su cui il talentuoso centrocampista dovrà lavorare e migliorare, potendo così diventare anche più forte di De Jong.

In che modo può essere utile al Bologna?

A Bologna Schouten troverà Sinisa Mihajlovic, uno che non ha mai avuto problemi a lanciare giovani talenti. Il mister di Schouten potrà sfruttare le ottime doti di palleggio e la sua buona visione di gioco. Infatti, seppur grazie alla sua discreta fisicità e alla sua capacità di lettura della giocata avversaria se la cavi egregiamente in fase difensiva, le ottime qualità tecniche di Schouten gli permettono di occupare senza sfigurare anche la posizione di trequartista. Il nuovo giocatore rossoblù è anche un ottimo tiratore dalla distanza ma predilige mandare in rete i suoi compagni, piuttosto che cercare la gioia personale.

In conferenza stampa ha dichiarato che il suo idolo è Cesc Fabregas, e noi di La Partita sfigata gli auguriamo di ripercorrere la stessa carriera del campione spagnolo in una piazza storica come quella di Bologna.

Continuate a seguirci per altri articoli sui prossimi acquisti delle squadre della Lega sfigata!
Buon calciomercato a tutti!

 

Mariano Vitale