Buongiorno amici,

al Mazza di Ferrara oggi si sfidano Spal e Genoa.

Ai ferraresi manca davvero poco per raggiungere l’obiettivo salvezza. Ai genoani, invece manca qualcosa in più, anche se dopo la sconfitta dell’Empoli a Bologna, è stato fatto un altro piccolo passo avanti verso la salvezza.

Nella Lega La partita sfigata siamo alle battute finali. Per la Spal è l’ultima gara stagionale e oggi vincere significa volare al primo posto in solitaria e mettere pressione al Sassuolo che poi deve assolutamente vincere la sua ultima gara della competizione, in casa contro il Frosinone.

 

Cronaca della partita

Primo Tempo:

  • 4’ Subito Genoa. Lancio dalle retrovie di Romero per Kouamé. Il calciatore ivoriano lascia sul posto Bonifazi e Vicari e calcia d’esterno con Viviano in uscita. Il tiro è da dimenticare.
  • 13’ Traversa Genoa. Ancora Kouamé, questa volta imbeccato da un lancio lungo di Gunter. L’ivoriano si infila tra Felipe e Vicari e da posizione angolata anticipa con un morbido pallonetto Viviano. Il portiere è battuto, ma ci pensa la traversa a salvare la Spal dallo svantaggio.
  • 29’ Ecco la Spal. Galoppata di Fares sulla sinistra, mette in mezzo per Floccari, il controllo non è perfetto, ma favorisce comunque l’attaccante spallino che da posizione ravvicinata spara alto.
  • 36’ Grandissima occasione per la Spal. Cross perfetto di Lazzari per il terzo tempo di Murgia che incorna il pallone, ma è bravissimo Radu a mettere in angolo.
  • 37’ FELIPE, GOL DELLA SPAL! Sugli sviluppi del calcio d’angolo battuto da Kurtic sul primo palo per Vicari che prolunga di testa al centro dove si avventa Felipe sul pallone e la mette dentro. Era impossibile sbagliare da quella posizione.

  • 40’ Praterie per la Spal. Fares si fa tutto il campo, si avvicina all’are di rigore e lascia partire un bolide che viene bloccato in due tempi da Radu.

Si concludono i primi 45’ con la Spal avanti meritatamente. Dopo un ottimo avvio del Genoa, sale in cattedra la Spal e crea diverse occasioni prima di trovare la rete sullo splendido schema su calcio d’angolo.

Secondo Tempo:

  • 55’ Risorge il Genoa. Incursione di Lerager, scambio con Kouamé e da posizione defilata calcia verso la porta di Viviano. Il portiere si rifugia in calcio d’angolo.
  • 57’ LAPADULA, GOL DEL GENOA! Mischia in area di rigore della Spal, il pallone finisce a Lapadula che nel tentativo di colpire la palla scivola e la colpisce male, il pallone picchia sul terreno di gioco e diventa un pallonetto imprendibile su cui Viviano non può intervenire. Fortunato il primo gol stagionale di Lapadula.

  • 76’ Clamorosissima palla gol per la Spal. Cross di Lazzari, Radu esce a vuoto e il pallone tocca la testa di Kurtic e lentamente si avvia a superare la linea di porta, ma sul pallone arriva in scivolata Romero che spazza via e salva il risultato.

Finisce un secondo tempo con poche emozioni. Il Genoa agguanta il pareggio con l’ingresso di Lapadula, anche se nel finale corre un brivido sull’uscita a vuoto di Radu e il colpo di testa di Kurtic.

 

Analisi della partita

Finisce 1-1 a Ferrara, tutto secondo pronostico, ma è stata gara vera. La Spal ha lottato fino alla fine per conquistare l’ennesima vittoria. Con 39 punti conquistati, si può dire che la Spal ha ormai conquistato una straordinaria seconda salvezza consecutiva costruita con uno scatto impressionante nelle ultime sei giornate. Meglio degli spallini hanno fato solo Bologna e Juventus.

Nello stesso periodo, invece, Prandelli ha raccolto la miseria di soli due punti. Dopo due sconfitte, il Genoa, torna a muovere la classifica. Ora i rossoblù sono a +6 sull’Empoli e con lo scontro diretto a favore. Ossigeno puro considerato il calendario non semplicissimo del Genoa.

 

Pagelle Spal

I migliori:

  • Lazzari 6,5. È un motorino sulla sua fascia. Avanti e indietro senza mai fermarsi. Instancabile.

  • Kurtic 6,5. Batte il corner che porta la squadra in vantaggio. Nel finale solo un super intervento di Romero gli nega il 2-1.

I peggiori:

  • Vicari 5. Si perde due volte Kouamé a inizio partita e Lapadula in occasione del gol. Salva la sua prestazione l’assist di testa per Felipe.

 

Pagelle Genoa

I migliori:

  • Romero 7. Poteva essere una prestazione da 8, ma si perde Felipe in occasione del vantaggio della Spal. Per il resto la sua prestazione è perfetta. Miracoloso salvataggio nel finale su Kurtic. Se il Genoa ora è a +6 sull’Empoli è merito suo.
  • Lapadula 6,5. Arriva la scossa che gli serviva. Reattivo sulla palla dell’1-1.

Lega La partita sfigata

Con questo pareggio la Spal sale sola al comando della classifica. Gli spallini hanno già disputato tutte le partite e quindi prima di poter alzare il trofeo di Campione della Lega La partita sfigata deve aspettare che anche le dirette inseguitrici, Sassuolo, Parma e Cagliari, giochino l’ultima di campionato. Il Sassuolo è ancora super favorito visto che gli basterà vincere in casa contro il Frosinone domenica prossima per aggiudicarsi il titolo.

Il pareggio serve poco al Genoa, ma almeno hanno la certezza raggiungo la certezza matematica di non finire ultimi.

CLASSIFICA 35° GIORNATA

PuntiGVNPGFGSDR
SPAL21145631915+4
SASSUOLO20135532327+6
PARMA19135441714+3
CAGLIARI19135441619-3
GENOA17134541617-1
EMPOLI16144462528-3
FROSINONE14133551614+2
BOLOGNA14133551216-4

 

 

Per oggi è tutto, appuntamento a domenica prossima con l’interessantissimo Sassuolo-Frosinone. Ricordo che i neroverdi in caso di vittoria diventerebbero i primi campioni della Lega La partita sfigata.

Buon finale di campionato a tutti!

 

Antonio Pastore