Spal-Genoa: 3 punti per respirare.

Breadcrumb Navigation

Incontro ricco di emozioni al Mazza di Ferrara, tra due squadre che si giocano la permanenza in Serie A: la Spal potrebbe chiudere in netto anticipo il discorso salvezza e farlo di fronte al proprio pubblico, il Genoa, invece, in caso di sconfitte e contemporanea vittoria dell’Empoli, rischia di ritrovarsi in una situazione di classifica molto complicata. Se qualcuno a inizio stagione si era immaginato un campionato tranquillo, adesso si è dovuto ricredere.

 

I precedenti

Per analizzare i precedenti tra le due squadre bisogna fare un bel salto indietro nel tempo, per essere più precisi andiamo nel periodo che va dal 1954 e al 1964. In questo decennio, Spal e Genoa si sono incontrate ben 18 volte: con 6 vittorie biancoazzurre, 5 rossoblù e 7 pareggi. Un bilancio piuttosto equilibrato che lascia ampi dubbi su chi vincerà la gara di domenica. Per aspettare una nuova sfida tra le due squadre, bisogna fare un passo in avanti di oltre 50 anni, precisamente nel 2017, con la Spal vittoriosa per 1-0. Nel 2018 si sono incontrate due volte, ed entrambe le sfide sono finite con il punteggio di 1-1: tra queste c’è anche la sfida della andata decisa dalle reti di Petagna e Piątek (due nomi a caso).

Merita un’attenzione particolare il precedente del 2 giugno 1959, in quell’occasione ci fu l’ultima vittoria in casa spallina da parte del Genoa: uno spettacolare di 1-5 con le reti di Morbello per la Spal e di Abbadie, Dalmonte, Maccacaro e doppietta di Barison per il Genoa. Fu il record di gol in una trasferta per il Grifone.

 

L’arbitro della sfida

Arbitrerà il signor Davide Massa di Imperia. Pochi i precedenti in serie A per entrambe le squadre: il Genoa lo ha incrociato solo due volte, mentre la Spal quattro.

Per il Grifone una vittoria e un pareggio; bilancio molto equilibrato.

Per la Spal ci sono state due sconfitte e due pareggi. I biancazzurri sperano di invertire questa tendenza, sfruttando il fattore stadio.

 

Come arriva la Spal

Gli uomini di Semplici sono sulle ali dell’entusiasmo: nelle ultime 5 partite hanno totalizzato 12 punti, gli stessi della Juventus. L’unico sgambetto è stato compiuto dal Cagliari, mentre le vittorie sono arrivate contro Roma, Lazio, Juventus ed Empoli. Servirà un’altra vittoria domenica per poter festeggiare la salvezza anticipata davanti al proprio pubblico.

Come arriva il Genoa

La situazione del Genoa non è delle migliori. I rossoblù sono la squadra meno in forma del campionato. Nelle ultime 5 partite la formazione di Prandelli ha subito ben 4 sconfitte, intervallate da un pareggio esterno a Napoli per 1-1. Quello di Napoli è stato anche l’unico gol segnato nelle ultime cinque partite, segno della crisi non solo di risultati, ma anche di precisione sotto porta. Inoltre il Grifone ha la quartultima difesa del campionato con 52 gol subiti, il che non è positivo per chi rischia di essere trascinato nella lotta per non retrocedere. Un dato interessante riguarda i gol fatti: sono 35, di cui bene 25 segnati nell’era Piątek. Dopo la cessione del polacco la vena realizzativa della squadra è crollata. Serve una scossa al più presto se si vuole restare in Serie A.

La Spal in casa

Tra le mura amiche la Spal non è irresistibile: quartultimo posto nella speciale classifica dei punti in casa con 21 punti, arrivati con 5 vittorie, 6 pareggi e 5 sconfitte. Nonostante questo i biancazzurri non perdono a Ferrara dal 3 marzo scorso, 1-2 contro la Sampdoria. Da quel momento sono arrivate tre vittorie di lusso contro Roma, Lazio e Juventus. Dati incoraggianti per i tifosi spallini che sperano nella vittoria salvezza.

Il Genoa in trasferta

Come la Spal in casa, anche il Genoa lontano dal Ferraris non è irresistibile: solo 10 punti, frutto di due vittorie, 4 pareggi e ben 10 sconfitte. I rossoblù non vincono fuori casa dal 28 gennaio, quando espugnarono il “Benito Stirpe” di Frosinone con il punteggio di 1-3. Per la salvezza occorre cominciare a raccogliere di più lontano da casa, soprattutto se si tratta di uno scontro diretto.

 

Chi sono i più attesi

Per i ferraresi sempre lui, l’uomo dell’anno: Andrea Petagna. Questa è la sua miglior stagione dal punto di vista realizzativo e della sostanza. L’uomo in più che sta portando la Spal a una salvezza senza troppi problemi. È il terzo marcatore italiano, dietro solo al mostro sacro Quagliarella e a Ciccio Caputo. Vuole continuare a stupire e non può esserci occasione migliore di questa.

Altro giocatore degno di nota è Manuel Lazzari: la Spal senza di lui è andata in difficoltà, evidenziando quanto sia importante la sua presenza in campo. Fa i chilometri e sforna assist deliziosi, è anche grazie a lui che i biancazzurri sono quasi salvi.

In casa Genoa la situazione è leggermente diversa, perché i rossoblù devono ritrovare le certezze che sono sparite. Ed ecco allora che i più attesi diventano Kouamé e Sanabria. Il primo non segna dal 28 gennaio scorso, il secondo dal 17 febbraio. Per Kouamé si tratta di ritrovare la forma che lo aveva caratterizzato a inizio anno; per Sanabria il discorso cambia perché deve dimostrare di meritare la maglia rossoblù e deve tornare a segnare il più velocemente possibile. Può essere la giusta occasione per rimettersi in luce, anche se non dovrebbe iniziare la partita dal primo minuto.

 

Probabili formazioni

Spal: Viviano; Bonifazi, Vicari, Felipe; Lazzari, Murgia/Schiattarella, Missiroli, Kurtic, Fares/Costa; Floccari/Antenucci, Petagna.

Genoa: Radu; Biraschi/Gunter, Romero, Zukanovic; Lazovic, Lerager, Radovanovic, Rolon/Mazzitelli, Criscito; Kouamé, Pandev.

Lega La partita Sfigata

La Spal, capolista a quota 20 punti insieme al Sassuolo, può allungare in maniera decisa sulle inseguitrici e mettere una serie ipoteca sulla vittoria finale. Il Genoa può accorciare proprio sulle capoliste, vista la situazione attuale di 16 punti. Non mancheranno le emozioni.

Per ora è tutto, appuntamento a domenica, ore 15:00, per Spal-Genoa.

Come sempre, che vinca il migliore!

Buon campionato e buona partita sfigata a tutti!

Giuliano Ortu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
>