Verso Genoa-Cagliari!

Breadcrumb Navigation

Tutto pronto a Marassi per Genoa-Cagliari in programma sabato pomeriggio alle 18, partita che si annuncia tra le più drammatiche della storia recente del Genoa, attualmente quartultimo a 36 punti con l’Empoli che incalza ad un solo punto di distacco. In realtà, in caso di arrivo alla pari coi toscani, il Genoa è in vantaggio per quanto riguarda gli scontri diretti, ma è ovvio che contro il Cagliari i rossoblù di Prandelli cercheranno in tutti i modi la vittoria (contando in un pareggio o in una sconfitta dell’Empoli, impegnato domenica pomeriggio contro il Torino in piena corsa Europa League) per chiudere già il discorso salvezza senza dover attendere l’ultima giornata, che vedrà il Genoa far visita alla Fiorentina e l’Empoli a Milano contro l’Inter.

Ma non sarà facile visto che il Cagliari, attualmente a quota 40 insieme a Bologna e Fiorentina, non è ancora matematicamente salvo! Certo, dovrebbe verificarsi una serie di risultati pressoché incredibili per condannare i sardi alla retrocessione, anche in considerazione del fatto che all’ultima giornata il Cagliari riceverà alla Sardegna Arena un’Udinese che potrebbe essere già salva e demotivata; tuttavia c’è da scommettere che gli uomini di Maran cercheranno di uscire dal Ferraris di Genova con almeno un punto, per affrontare con ancora maggiore tranquillità l’ultima giornata.

 

Come arriva all’incontro il Genoa

Non si può certamente dire che lo stato di forma del Genoa sia sfavillante: l’ultima vittoria risale al 17 marzo (il clamoroso 2-0 inflitto alla Juventus, comunque scesa in campo senza diversi titolari tra cui CR7 e distratta dall’imminente impegno in Champions League), dopodiché in otto giornate sono arrivati soltanto tre pareggi e cinque sconfitte, tra cui quella dolorosissima nel derby con la Sampdoria. 14 reti subite e soltanto 4 realizzate completano il periodo nero della squadra ligure. Va anche detto che nell’ultima gara casalinga, contro la Roma, la fortuna non si è certo schierata dalla parte del Genoa: dopo un’ottima prestazione dei rossoblù, vantaggio romanista con El Shaarawy al minuto 81 e pareggio genoano di Romero al 91′, con Sanabria che al 95′ si fece parare dal portiere giallorosso Mirante il rigore della quasi tranquilità per il Genoa! Ovviamente i tifosi genoani si augurano che domani la dea bendata sia decisamente più benevola!

A proposito di tifosi, Prandelli e i suoi hanno un motivo per sorridere: dopo quattro partite nelle quali la Tifoseria Organizzata, in aperto contrasto col presidente genoano Preziosi, era rimasta fuori dallo stadio, giovedì sera in un’assemblea si è deciso di tornare a sostenere la squadra che quindi, in un incontro così delicato ed importante, potrà contare su una Gradinata Nord ribollente di tifo e di amore, seppure senza bandiere né striscioni. Ed è prevista una buona affluenza anche negli altri settori dello stadio, grazie anche al drastico ribasso dei prezzi dei biglietti deciso dalla società, mentre parecchi saranno sicuramente anche i sostenitori in arrivo dalla Sardegna.

Da segnalare infine che, per caricare e responsabilizzare maggiormente il gruppo, mister Prandelli ha portato i giocatori in ritiro con un giorno di anticipo rispetto al solito, nell’albergo genovese sede dei ritiri prepartita dei rossoblù.

 

Come arriva il Cagliari

I sardi non arrivano benissimo: solo 4 punti nelle ultime 5 partite contro Torino e Frosinone, poi ben 3 sconfitte consecutive contro le corazzate Roma, Napoli e Lazio. Peggio di loro hanno fatto solo lo stesso Genoa, la Fiorentina e il Frosinone. La salvezza è vicina, ma non ancora matematica e i tifosi del Cagliari chiedono un ultimo sforzo per potersi godere in maniera tranquilla l’ultima partita stagionale alla Sardegna Arena.

 

I precedenti tra Genoa e Cagliari

Bilancio decisamente favorevole al Genoa nel 29 precedenti fin qui disputati al Ferraris: 15 vittorie liguri, 9 pareggi e soltanto 5 successi dei sardi, l’ultimo dei quali nella stagione 2013/14. In totale, nei 29 precedenti, il Genoa ha realizzato 56 gol subendone soltanto 35.

All’andata, in terra sarda, il Cagliari si impose per 1-0 con rete decisiva al 48′ del primo tempo siglata da Farias, quel Farias che adesso, con la maglia dell’Empoli, sta provando a fare ben altro scherzetto agli uomini di Prandelli.

 I precedenti del Genoa con l’arbitro

Genoa-Cagliari sarà arbitrata da Paolo Valeri di Roma. Non certo incoraggianti, per i rossoblù, i precedenti col fischietto romano: in 11 incroci in serie A, soltanto 2 vittorie e un pareggio, con ben 8 sconfitte (alle quali ne va aggiunta una in Coppa Italia).

Curiosità: Valeri ha già arbitrato una sfida tra Genoa e Cagliari! Successe nella stagione 2008/09, e il Genoa (ben altro Genoa rispetto a quello attuale, diciamolo!) si impose per 2-1 grazie ai gol di Papastathopoulos e Thiago Motta, mentre la rete della bandiera per i sardi fu siglata da Bianco.

 

Il Genoa in casa

Tra le mura amiche, il Genoa ha fin qui disputato 18 incontri conquistando 25 punti sui 36 totali: 6 le vittorie (soltanto 2 in trasferta), 7 pareggi su 12 totali, e 5 sconfitte (mentre lontano dal Ferraris il Grifone è uscito sconfitto ben 11 volte). Le reti realizzate sono 20 su 38 totali, quelle subite 21 su 56 totali.

 

Il Cagliari in trasferta

La grande differenza tra il Cagliari in trasferta e il Cagliari in casa è ormai visibile a tutti: dei 40 punti totali solo 10 sono stati ottenuti lontano dalle mura amiche. Questo dato testimonia le difficoltà di una squadra con buon livello tecnico, ma che non riesce a esprimere il proprio potenziale fuori dalla Sardegna. Nella classifica speciale dei punti ottenuti in trasferta sarebbe in piena zona retrocessione, avanti di un solo punto rispetto al Chievo e di due punti rispetto all’Empoli. Altro dato poco rassicurante riguarda i gol fatti e quelli subiti: partendo dai primi, la squadra di Maran ha realizzato 34 gol totali e, di questi, appena 12 sono stati fatti in trasferta; per quanto riguarda i gol subiti, su 51 totali ben 33 sono stati presi in trasferta. Sono dati poco incoraggianti alla vigilia di una partita fondamentale, vista la necessità di un punto per la salvezza aritmetica; la formazione sarda, nell’ultima trasferta stagionale, ha bisogno di invertire la tendenza negativa.

 

I giocatori del Genoa più attesi 

Il Genoa è quasi obbligato a vincere e i tifosi ripongono grandi speranze negli attaccanti. La coppia titolare dovrebbe essere composta da Christian Kouamé e Gianluca Lapadula, ma occhio (dall’inizio o a gara in corso) anche ad Antonio Sanabria e, soprattutto, all’inossidabile Goran Pandev, sicuramente tra i migliori in questa sciagurata stagione anche se purtroppo, vista l’età, difficilmente può giocare tutta la partita. Sui calci piazzati e sui corner, occhio anche al sinistro del portoghese Miguel Veloso, apparso in forma più che discreta ultimamente dopo aver deluso per gran parte del campionato.

 

I più attesi del Cagliari

Reduce da un’ottima seconda parte di stagione che lo ha confermato stabilmente al centro del campo del Cagliari è Luca Cigarini. Cito proprio lui per quanto riguarda la sua situazione contrattuale: è in scadenza di contratto e ha bisogno di continuare a fare bene e prendersi il rinnovo a suon di geometrie e passaggi decisivi. Ha le carte in regola per poterlo fare e per poter stare ancora qualche anno in Sardegna. Potrebbe essere la partita giusta per sbloccare questa trattativa. IL PROF.

Altro uomo che potrebbe tornare alla ribalta è Joao Pedro: troppo brutto per essere vero, alterna ottime prestazioni a troppi intoppi. Fa fatica a trovare continuità e, da uno come lui, questo non ce lo si aspetta più. Ormai è maturato, non è più un giovane appena uscito dalla Primavera, e dunque deve affermarsi e prendere in mano questo Cagliari. In poche parole, l’attesa è finita. NOW IS YOUR TIME.

 

Probabile formazione Genoa

Radu; Biraschi, Gunter, Zukanovic (Criscito); Bessa, Lerager, Veloso, Radovanovic, Criscito (Pezzella); Kouamé, Lapadula (Sanabria). All. Prandelli.

 

Probabile formazione Cagliari

Cragno; Cacciatore/Srna, Klavan, Romagna/Pisacane, Pellegrini; Ionita, Deiola/Padoin, Cigarini; Barella; Joao Pedro, Pavoletti.

 

La Lega Sfigata

Il Genoa è attualmente a quota 17 punti, in caso di vittoria scavalcherebbe Parma e Cagliari (19) piazzandosi terzo alle spalle della coppia di testa Sassuolo-Spal (21).

Occasionissima invece per il Cagliari che, vincendo, si porterebbe a quota 22 e passerebbe al comando!

 

Per ora è tutto! Buon campionato e buona Partita Sfigata a tutti, e come sempre vinca il migliore!

 

Sergio Biagini e Giuliano Ortu

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
>