Cagliari-Spal: un’occasione d’oro

Breadcrumb Navigation

La 31° giornata del campionato di serie A ci riserva uno scontro al cardiopalma per la lotta alla salvezza: alla “Sardegna Arena” va in scena Cagliari-Spal. I rossoblù arrivano alla sfida di domenica reduci dalla sconfitta casalinga contro la Juventus capolista: prestazione tutt’altro che eccellente degli uomini di Maran e quale occasione migliore di questa per potersi riscattare. La squadra ferrarese, invece, arriva da una prestazione di carattere contro la Lazio, squadra in piena lotta per un posto in Champions League, premiata con una vittoria per 1-0. Domenica la Spal avrà una grande occasione per poter dare continuità ai suoi risultati e distanziarsi significativamente dalla zona retrocessione.

I precedenti

Cagliari e Spal, nella storia, si sono affrontate nove volte: sono quattro le vittorie rossoblù, tre i pareggi e due le vittore biancazzurre. Tradizione negativa per la Spal in Sardegna: in quattro incontri totali ci sono state tre vittorie del Cagliari e un solo pareggio. Che sia la volta buona per invertire questa tendenza?

Il Cagliari ovviamente non ci sta e vuole mantenere questa striscia positiva di risultati contro i ferraresi, forte anche dell’ottimo rendimento casalingo di questa stagione.

All’andata il match terminò per 2-2: all’iniziale doppio vantaggio spallino con i gol di Petagna e Antenucci, risposero Pavoletti e Ionita, i quali tolsero le castagne dal fuoco a mister Maran.

Lo stato di forma di Cagliari e Spal

Il Cagliari, nelle ultime 5 partite, ha collezionato 9 punti, frutto di 3 vittorie contro Fiorentina, Inter e Chievo. Tuttavia è reduce dalla sconfitta casalinga contro la Juventus, in una prestazione molto opaca che ha sorpreso un po’ tutti, vista la grande grinta ed enfasi con cui i rossoblù sono soliti giocare tra le mura amiche. Nonostante ciò, questa può rappresentare l’occasione giusta per riprendere a gonfie vele il cammino verso la salvezza e staccare in maniera decisa il terzultimo posto.

La Spal, invece, viene da tre vittorie consecutive contro Roma, Frosinone e Lazio. È un ottimo momento per i ferraresi, i quali hanno cambiato marcia in maniera feroce e ora cercano ulteriori punti per allontanarsi dalla zona retrocessione e per dare continuità ai risultati, cosa che era mancata fino a questo momento del campionato.

Curiosità: gli attacchi e le difese delle due squadre sono molto simili visti i 42 gol subiti da entrambe, i 28 gol fatti dal Cagliari e i 27 dalla Spal. Da questo punto di vista regna l’equilibrio, augurandoci che ci riservino una partita divertente e ricca di emozioni.

Il Cagliari in casa

Come è noto a tutti, il Cagliari in casa è una squadra parecchio temibile: 24 punti conquistati, solo tre sconfitte contro Napoli, Atalanta e Juventus, non proprio le ultime della classe, e ritmo da piena lotta per un posto in Europa League.

I sardi tornano a giocare di domenica alle ore 15:00 e questo ha sconvolto un po’ tutti i tifosi, che ormai si erano abituati a prendere il venerdì libero a lavoro, visti i risultati positivi contro Fiorentina, Inter e Chievo. Se si giocasse solo di venerdì il Cagliari sarebbe la vera anti-Juve del campionato.

La Spal in trasferta

L’andamento dei biancazzurri lontano dallo stadio “Paolo Mazza” è di tutto rispetto per una squadra che si deve salvare: 14 punti frutto delle vittorie contro Roma, Bologna, Parma e Frosinone, due pareggi e nove sconfitte. I ferraresi, in trasferta, hanno conquistato appena 4 punti in meno rispetto alle gare casalinghe, in un perfetto equilibrio che per ora li premia e li tiene lontani dalle zone calde della classifica. L’ultima trasferta a Frosinone, in una partita molto delicata, ha portato in cascina tre punti che si sono resi fondamentali e che hanno dato ulteriori certezze a una squadra in ottima forma.

L’arbitro dell’incontro

Dirigerà l’incontro il signor Luca Banti di Livorno. Banti ha arbitrato il Cagliari per ben 19 volte: 7 vittorie, 4 pareggi e 8 sconfitte. Potremmo dire che il segno X non esce spesso e che, magari, si potrebbe invertire questa tendenza proprio in questa partita.

I precedenti con la Spal, nella massima serie, sono solo 2: una vittoria e un pareggio. Il pareggio è arrivato in questo campionato, nella partita contro il Chievo terminata sul punteggio di 0-0.

I giocatori più attesi

Nella Spal sicuramente Andrea Petagna: il capocannoniere della squadra è in una forma stellare in questa stagione e vuole aggiungere altre marcature alle 12 già messe a segno. Una stagione da incorniciare per lui, anche perché si sente al centro del progetto e ben voluto da tutti. Una piacevole sorpresa per la Spal e per tutti quelli che ce l’hanno al fantacalcio.

Altro nome su cui puntiamo è quello di Antenucci: il bomber ha vissuto un’involuzione rispetto alla stagione passata, nella quale segnava anche quando starnutiva. Non segna dall’11 novembre scorso, proprio nel pareggio dell’andata contro il Cagliari. Oggi può essere l’occasione giusta per rilanciarsi e per riacquisire un po’ di fiducia nelle sue potenzialità.

In casa Cagliari facciamo il nome di Barella: il baby talento rossoblù deve tornare ai suoi livelli e caricarsi la squadra sulle spalle in seguito alla prestazione negativa del turno infrasettimanale. Lo conosciamo e sappiamo che può fare bene e regalare gioie ai rossoblù, magari anche con un bel +3 al fantacalcio.

Altro giocatore atteso è Leonardo Pavoletti: non segna dal primo marzo, giocherà titolare e avrà l’occasione di incrementare i suoi 10 gol stagionali, che siano di testa o di piede. Maran ovviamente gli dà fiducia e Pavoloso non può far altro che ripagarla a dovere.

Probabili formazioni

Cagliari: Cragno; Cacciatore, Ceppitelli, Pisacane, Pellegrini/Lykogiannis; Faragò/Birsa, Cigarini, Ionita; Barella; Joao Pedro, Pavoletti.

Spal: Viviano; Cionek, Vicari, Bonifazi/Felipe, Valoti/Dickmann; Murgia, Missiroli/Schiattarella, Kurtic, Fares; Petagna, Antenucci/Floccari.

Lega La partita Sfigata

Il Cagliari è letteralmente sprofondato al penultimo posto della classifica: ha bisogno di punti vitali per poter tornare a sognare nella vittoria di un titolo ambito da qualsiasi squadra. Con una vittoria potrebbe raggiungere Empoli e Genoa a quota 16 e rilanciarsi nella corsa alla vittoria finale e portarsi a soli 3 punti dal Sassuolo capolista.

La Spal può clamorosamente spodestare il Sassuolo in caso di vittoria: si porterebbe a quota 20 punti, andando a più 1 proprio sui neroverdi. È un’occasione ghiottissima che deve essere sfruttata a tutti i costi.

Per ora è tutto, vi rinnoviamo l’invito per domenica 7 Aprile alle ore 15:00 alla “Sardegna Arena” di Cagliari.

Buon calcio, buon divertimento a tutti e, come sempre, che vinca il migliore!

 

Giuliano Ortu

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
>